Il MART di Rovereto

mart Sorto nel 1987 ospita oggi più di 12.000 opere tra dipinti, disegni, incisioni e sculture. Le collezioni del museo, provenienti dalla Provincia Autonoma, dal Comune di Trento, dal Comune di Rovereto, si sono accresciute grazie ad attente acquisizioni, importanti lasciti e depositi.

Le oltre 3000 opere di Fortunato Depero, donate dall'artista alla città di Rovereto e oggi affidate al museo, costituiscono una delle parti di maggior rilievo nel patrimonio della sede principale del Mart, insieme a quelle di altri esponenti futuristi come Giacomo Balla, Carlo Carrà, Enrico Prampolini, Luigi Russolo, Gino Severini, Thayaht e Tullio Crali.

Nuclei importanti dei maggiori artisti italiani del Novecento, sono depositati a lungo termine al Mart grazie a una costante politica di collaborazione con il collezionismo privato.
Ricordiamo: Medardo Rosso, Giorgio de Chirico, Piero Manzoni, Mario Sironi, Giorgio Morandi, Emilio Vedova, Alighiero Boetti, Lucio Fontana, Mario Schifano.
Gli allestimenti della Collezione Permanente del Mart si rinnovano ogni 4-5 mesi, permettendo a queste opere di dialogare con i capolavori di artisti internazionali come Salvador Dalì, Jasper Johns, Andy Warhol, Robert Rauschenberg, Roy Lichtenstein, Andreas Gursky, Tony Cragg, Bill Viola, Dana Schutz, Il'ya Kabakov, Chen Zhen, Kara Walker.
La Collezione Permanente sull'Ottocento è ospitata nel Palazzo delle Albere, sede del Mart a Trento. La Casa d'Arte Futurista Depero a Rovereto, fondata nel 1957 dall'artista è l'unico esempio di museo futurista realizzato in Italia da un futurista stesso. In occasione del centenario del Futurismo, Casa Depero ha riaperto con un allestimento che ricalca in massima parte quello della grande mostra "La Casa del Mago" dedicata alle arti applicate da Depero, pioniere del design contemporaneo.

More info, collezioni e mostre: www.mart.tn.it

<< STRADA DEL VINO E DEI SAPORI   |   BOLZANO E ALTO ADIGE>>